CHI SIAMO

Gli inventori della palla pulita e i fondatori di No Crumbs GmbH Susanne e Bernd Schmekel

Sullo sviluppo della palla pulita

"Ad un certo punto, le briciole nella mia borsetta mi hanno davvero infastidito. E in qualche modo l'ho trovato disgustoso."

Sono passati circa 5 anni da quando Susanne ha avuto l'idea per il suo ballo pulito in metropolitana.

Ci dovrebbe essere qualcosa che raccoglie automaticamente briciole e lanugine. Il primo prototipo: una pallina da golf che Susanne avvolse con del nastro biadesivo. Lo sporco si è bloccato su di esso, ma purtroppo anche il rivestimento interno della borsa. E poi è rimasto lì. Molto lungo. Fu solo un anno dopo che l'amica di Susanne si ricordò dell'idea e iniziarono a svilupparla insieme.

Produzione interna delle prime 1.000 sfere interne

Lo sapevi: la palla appiccicosa deve essere in qualche modo dietro un reticolo in modo che non aderisca più direttamente. Insieme a un designer CAD, hanno progettato il guscio esterno perforato della palla pulita, prodotto con una stampante 3D.

Poi è arrivato il momento della sfera interiore. In ogni caso, dovrebbe essere materiale riutilizzabile e riciclabile che sia facile da pulire. Dopo innumerevoli test, la scelta è caduta su TPR.

Continuavano a porsi la domanda: "Ma qualcuno compra davvero la pallina?" Volevano saperne di più e preparavano alcune palline pulite e si recavano al mercatino di Natale più vicino. Buon Natale! Improvvisamente tutti volevano acquistare subito i prototipi. Quindi era chiaro: continuano. E fanno di più. Più di 1.000 pezzi da soli sono stati fatti nel forno di casa e confezionati al tavolo della cucina. Susanne ricorda: "Per lo più i pancake sfrigolavano in alto - e le palline pulite in basso."